Con un recente comunicato – in allegato – ECMA (European Carton Makers Association) ricorda che la recente forte domanda internazionale di astucci in cartoncino (guidata dall’impennata di vendite di imballaggi a base fibra nel settore alimentare) ha generato diverse sfide lungo la filiera cartaria, specialmente riguardo le forniture di materia prima cellulosica.

Le cause che hanno portato ad una situazione complessa per le aziende trasformatrici possono essere così sintetizzate:

  • problemi di raccolta del macero durante i momenti più duri dell’epidemia mondiale causata dal Covid-19 che hanno portano a carenze di fibra riciclata;
  • problemi nel settore della logistica internazionale che hanno aumento le sfide nella distribuzione in Europa;
  • crescita significativa della domanda di imballaggi a base cellulosica proveniente dai consumatori finali.

 

Scarica allegato in pdf